LA TERAPIA DEL DOLORE
NEL MONDO REALE
leggi il Manifesto della Scuola

Offerte di cura

Quando si parla di “cura” si elencano gli interventi che vengono effettuati. Nel nostro caso vorremmo prima sottolineare l’impegno che i Medici dell’Unità svolgono nella diagnosi. Ogni decisione terapeutica si deve basare sui risultati di una attenta diagnosi.
Il piano di cura individuale viene definito sulla base dei meccanismi che generano il dolore, sulle condizioni cliniche del paziente e dopo aver definito gli obiettivi da raggiungere in comune accordo con il paziente.

Si ritiene necessario distinguere

  1. Le offerte di tipo diagnostico
    1. Applicazione di procedure semplici per l’identificazione del tipo di dolore, delle disabilità correlate e del “painbehaviour”. Inquadramento clinico complesso.
    2. Studio teletermografico ed ecografico dell’area di dolore
    3. Collaborazione con l’Unità di Neurofisiopatologia per applicazione della diagnosti strumentale
  2. Le offerte di tipo terapeutico
    1. Elaborazione di scelte farmacologiche complesse “combinationdrugtherapy”
    2. Blocchi antalgici (endo- e peri-articolari, peridurali, perinervosi)
    3. Tecniche di stimolazione non-invasiva transcutanea (transcranica e traspinale)
    4. Tecniche mininvasive
      1. lesione a radiofrequenza delle afferenze sensitive alle articolazioni vertebrali (faccette articolari della colonna vertebrale) e degli arti (spalla – anca- ginocchio)
      2. decompressione e lesione del disco intervertebrale per via percutanea
      3. Tecniche di neurostimolazione peridurale, perinervosa, occipitale, sacrale, 
      4. Neuromodulazione spinale per il dolore e la spasticità
      5. Termolesione retrogasseriana per la nevraglia trigeminale
      6. Trattamento endoscopico nel canale vertebrale (periduroscopia)
      7. Cifoplastica
    5. Trattamenti topici
      1. Neurolisi treanscutanea con capsaicina
      2. Trattamenti trancutaneiiontoforetici
  3. Le offerte di tipo riabilitativo e gestionale: sono in fase di studio e di organizzazione il progetto di riabilitazione del dolore cronico ed il progetto Rete di terapia del dolore. Il primo all’interno della Fondazione Maugeri ed il secondo in collaborazione con i Medici di Medicina Generale e con altri centri di Terapia del Dolore